film · recensione film

Passengers

Salve a tutti … Oggi vi parlo del film Passegers che ho recentemente visto su Sky.


TITOLO: Passengers   locandina

REGISTA: Morten Tyldum

ATTORI PRINCIPALI: Chris Pratt, Jennifer Lawrence, Michael Sheen, Laurence Fishburn

ANN: 2016

GENERE: avventura

TRAMA: Ci troviamo in un tempo futuro e lo spazio non è più un luogo oscuro ed estraneo per l’umanità. Una compagnia famosa progetta viaggi stellari nell’universo per poter raggiungere un nuovo pianeta, una colonia, dove l’umanità può trascorrere la vita, ma durante il viaggio qualcosa va storto.


Sicuramente si tratta di un film che rispecchia in modo chiaro quelli che sono i sogni dell’uomo: viaggiare nello spazio e raggiungere nuovi pianeti sui quali vivere.

Allo stesso modo vengono messe in evidenza le paure dell’umanità: invecchiare e dover lasciare il Pianeta quando questo morirà. Gli attori protagonisti di questo sci-fi movie hanno saputo mettere in evidenza tanto le paure quanto i sogni.

Jim Preston (Chris Pratt) interpreta la parte di un meccanico che vuole lasciare la Terra per poter essere “qualcuno” sul nuovo pianeta-colonia. La sua capsula subisce un’avaria e lui si sveglia molto tempo prima dell’arrivo sul nuovo pianeta.

Aurora Lane (Jennifer Lawrence) è una scrittrice di best seller che vuole vivere kinopoisk.ruun’avventura sul pianeta-colonia per poi poter scrivere un libro. L’avaria della capsula di Aurora si chiama Jim Preston, infatti sarà proprio lui a svegliarla dal suo sonno.

I due personaggi si troveranno in una situazione delicata che nessuno dei due sa come affrontare. Il loro destino è segnato ed entrambi sanno che non raggiungeranno mai il tanto agognato pianeta, distante ancora novanta anni di viaggio. Nonostante i protagonisti soffrano nel sapere che non potranno mai raggiungere la loro méta decidono comunque di vivere, ed è così che il viaggio per raggiungere una nuova vita diventa la vita stessa.

lead_960Il regista Morten Tyldum ha impostato un tipo di interazione tra i personaggi che mi ha fatto ripensare a quella tra Adamo ed Eva nel Paradiso terrestre. Adamo viene creato da Dio, ma si sente solo e chiede che gli venga affiancato qualcuno, così nasce Eva. Poi il Serpente mette discordia tra i due: questo ruolo a mio parere potrebbe essere individuato in Michael Sheen che interpreta un androide-barista confidente per i due protagonisti, ma che al momento giusto mette zizzania tra i due.

Come i due personaggi biblici, anche Jim ed Aurora prima si innamoreranno, poi dovranno affrontare delle scelte difficili nel momento in cui il viaggio verso la colonia della Terra sembra giungere ad una catastrofica fine.

C’è inoltre da considerare che la protagonista del film si chiama Aurora, come la principessa della nota favola della Bella Addormentata: anche qui viene risvegliata da un Principe non proprio Azzurro che alla fine sarà proprio lei a salvare……..

Tra scene mozzafiato ambientate nello spazio e momenti di forte emozione, il film ci mostra come quello che inizialmente sembra essere un enorme errore può in realtà trasformarsi in una vera e propria fortunata occasione.


La mia opinione su questo film è 💙💙💙/5

Voi cosa ne pensate? Lo avete visto? Fatemi sapere nei commenti …

A presto con nuove recensioni e nuovi film …

4 thoughts on “Passengers

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.