serie tv

Le regole del delitto perfetto – Stagione 1

Ciao a tutti, oggi ritorna la rubrica dedicata alle nostre amate serie tv. Vi parlerò de “Le regole del delitto perfetto”, serie americana incentrata sulla legge e sul processo, ma che nasconde tanti illeciti e delitti.


le regole del delitto perfetto

La prima stagione di HGAWM (How to get away with a murder) è andata in onda per la prima volta nell’inverno del… Avevo cominciato a vederla, ma poi, per i soliti motivi di studio matto e disperato, l’avevo abbandonata. Il mese scorso, fomentata anche dall’inizio dei nuovi corsi all’università, tra i quali procedura penale, ho deciso di darle un’altra chance e ho ricominciato a vedere la prima stagione.

La serie  racconta la vita (lavorativa e privata) dell’avvocato Annalise Keating che, divisa tra il lavoro in aula e quello dietro la cattedra universitaria, affronta, insieme ai suoi cinque migliori studenti, i casi più disparati. Il loro legame è reso però inscindibile da un omicidio. Il ritrovamento del cadavere di una ragazza incinta in una cisterna sul tetto di una palazzina unirà le sorti di tutti coloro che ruotano attorno alla vita dell’avvocato.

Non so quali cose terribili abbiate fatto nella vostra vita fino a questo momento ma se vi hanno assegnati al mio corso, avete un karma sballato. Sono la professoressa Annalise Keating e questo è Diritto Penale I… o come preferisco chiamarlo io… “Come evitare una condanna per omicidio”

                              Annalise Keating

annaliseAnnalise Keating é una donna forte, geniale e davvero tosta in aula (si voglio essere come lei!) che sa farsi valere davanti a studenti, professori e mafiosi, ma che nasconde un animo tormentato e vari problemi famigliari, tra i quali quelli con il marito. Il suo lavoro consiste nell’assistere chiunque chieda il suo aiuto, senza preoccuparsi, per quanto gravi possano essere le accuse, della colpevolezza o meno dell’assistito.

I personaggi che ruotano attorno alla protagonista di Le regole del delitto perfetto – Stagione 1 sono stilizzati, descritti con superficialità e caratterizzati da pochi e chiari elementi che non perdono tempo in sfumature:

Wes l’idealista, al quale viene affibbiato il nomignolo di “lista d’attesa” in quanto il primoALFRED ENOCH giorno di lezione si fa trovare impreparato poichè si trovava in lista d’attesa per  l’ammissione al corso. Wes è un leader nato, sebbene ancora non lo sappia. Non ha avuto una vita facile, eppure è riuscito a cavarsela e a diventare uno studente brillante, che ha davanti un futuro pieno di opportunità. Viene preso sotto la sua ala protettiva da Annalise Keating e Wes impara rapidamente a conoscere le trappole e le verità oscure del sistema di giustizia penale, venendo a conoscenza di alcuni segreti personali di Annalise. Per colpa del suo intuito, del suo fiuto e dei suoi ideali, Wes si ritroverà presto in un fuoco incrociato di situazioni scomode che dovrà imparare a gestire in fretta.

connorConnor l’arrivista, un belloccio ragazzo che conta molto sul suo aspetto fisico per ragiungere i suoi obiettivi, ma presto scoprirà che la cosa si potrebbe capovolgere a suo sfavore. Gli piace provocare gli altri, apparire spregiudicato e forte, ma in realtà dentro di sé ha un animo sensibile. Lo scopriamo quando Connor dovrà sporcarsi le mani insieme ai suoi colleghi e fa molta fatica a reggere la pressione psicologica che, da quel momento in avanti, farà parte della sua vita.

Laurel l’emotiva, ragazza dal passato famigliare difficile ma che riesce sempre a tenere laurel tutta la “banda” in riga poichè è anche la più tosta tra tutti i ragazzi. Caratterialmente, Laurel cerca di non dare troppo nell’occhio e per questo spesso viene sottovalutata dai compagni di corso.Dotata di una profonda attenzione ai dettagli e di una mente creativa, ha più talento – e un lato più oscuro – di quanto dia a vedere, persino più di quanto si renda conto la stessa Annalise Keating. Proviene da una famiglia ricca, ma non le piace sbandierare i propri privilegi e aspira a cavarsela da sola.

michaelaMichaela l’ambiziosa, fidanzata con un giovane dal brillante e assicurato futuro politico. Pensa troppo ad apparire, ma in fondo è una studentessa modello, vuole essere la migliore, come sempre. Sa perfettamente cosa vuole per sé e per il proprio futuro, ed essere sempre impeccabile fa parte del suo modo di essere. Sempre la prima ad alzare la mano in classe, Michaela è estremamente preparata e perfezionista, ma per stupire Annalise Keating dovrà fare ben altro. Soprattutto, dovrà imparare ad adattare le proprie aspirazioni a una vita che non si sarebbe mai aspettata di dover vivere: la vita di una ragazza coinvolta in un crimine terribile…

Asher il ricco, è cresciuto nel “fatato” mondo delle Ivy League e dei country club. Per i asher suoi compagni di classe è solo uno spocchioso so-tutto-io, ma Annalise conosce qualcosa di Asher che va oltre al personaggio del figlio di papà e riesce a vederne le potenzialità. A un primo sguardo, Asher appare un ragazzo superficiale, interessato solo a divertirsi e a non combinare nulla di concreto nella vita. In realtà, Asher nasconde un passato burrascoso e aspira a formare una famiglia e a diventare un brav’uomo. Forse non brilla per le intuizioni o la preparazione culturale generale, ma in fondo è un bravo ragazzo.

frankFrank il misterioso, non è un avvocato e non è un semplice segretario. Va sempre vestito di tutto punto ma non ha paura di sporcarsi le mani in quanto il lavoro di Frank consiste nello sbrigare le faccende scomode. La sua furbizia da strada e l’atteggiamento da duro lo rendono un risorsa inestimabile per la Keating, ma Frank ha anche un vizio molto spiacevole: andare a letto con le studentesse della sua datrice di lavoro, e in questo caso inizia una relazione con Laurel.

Bonnie la fragile, appare dolce e gentile, quasi fosse il contraltare perfetto di Annalise,  bonniema mostra i suoi artigli quando meno te lo aspetti.Come assistente principale di Annalise, Bonnie è scrupolosa nel lavoro e ha un pugno di ferro nei confronti degli studenti che lavorano nello studio. Anche se rimprovera Frank per le sue decisioni discutibili in materia vita privata, lei è la sua più grande alleata. I due hanno stretto un rapporto di amicizia e complicità, nonostante le frequenti discussioni. Bonnie nasconde un terribile segreto, legato al suo passato in famiglia. E Frank, insieme ad Annalise, è una delle poche persone a conoscerlo.

L’intreccio narrativo è complesso e ricco di colpi di scena, a volte anche poco verosimile, ma in fondo poco importa. Tra uccisioni e love stories tutti i nodi verranno al pettine.

Questa prima stagione mi è piaciuta molto e di sicuro vedrò anche la seconda sperando anche di miglirare il mio acume investigativo.

cuorecuorecuore2018-10-05-14-37-58


E voi? Avete mai visto questa serie? Vi piacciono le Crime stories oppure preferite qualcosa di più legero e rilassante?

Alla prossima serie tv..

L.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.