libri · recensioni · Review Tour

Review Party – “Ciak, Ti amo!” di Belle Landa

Salve a tutti lettori, come state? Come vi dissi qualche giorno fa, sono tornata nella mia città natale e ora sono alle prese con diversi impegni. Non perdo, però, mai occasione per leggere sul mio adorato kindle e oggi vi propongo la recensione della mia ultima lettura.

TRAMA: Audrey è giovane, frizzante, con un grande talento per la recitazione e un sogno: approdare nell’Olimpo di Hollywood. Raffaello è bellissimo, presuntuoso e sicuro di sé, con un’avviata carriera nel mondo del cinema che ancora non gli ha dato ciò che desidera: un Oscar. Dopo uno scontro iniziale fatto di malintesi e figuracce in diretta Tv, i due dovranno collaborare per la buona riuscita del loro prossimo film: il remake di un’amatissima commedia romantica. Un viaggio a New York, i problemi sul set e la vita difficile di Audrey li faranno avvicinare, molto più di quanto i due avessero pensato.

Un mix eccitante, un incastro perfetto tra Lalaland, C’era una volta ad Hollywood e Pretty Woman.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
NUOVA EDIZIONE A CURA DI MORE STORIES

 

RECENSIONE: Ringrazio Claudia e Roberta (@larossaelablu) per avermi invitato a partecipare al review party di questo incredibile romanzo.

Audrey Wallace, all’anagrafe nota come Anne Smith, è una giovane donna che sogna di diventare un’attrice famosa. Fin da bambina è sempre stata attratta dal cinema e da grandi attrici del calibro di Audrey Hepbur, resa celebre dal ruolo di Holly Golightly in “Colazione da Tiffany”, ed Uma Thruman che ha interpretato diversi ruoli importanti tra cui quello di Mia Wallace in “Pulp fiction” diretto da Quentin Tarantino. Il nome d’arte scelto da Anne deriva proprio da queste due figure femminili che lei tanto idolatra. Essendo un’attrice esordiente è difficile per Audrey inserirsi nel mondo del cinema e quindi è costretta a svolgere diversi lavoretti in attesa che James, il suo agente, le trovi finalmente un ruolo importante in grado di mettere in luce il talento e la passione di Audrey.

Audrey non crede nelle scorciatoie ed è per questo che spesso si trova ad accettare ruoli che non le piacciono ovvero di recitare in produzioni dirette da registi che non sanno tenere le mani a posto. Pur di sbarcare il lunario e fare esperienza, Audrey è disposta a tutto. Quando, però, il suo talento verrà finalmente riconosciuto, Audrey si ritroverà ad interpretare il ruolo della sua vita: Vivien Wood nel remake di “Pretty Woman”. Tutto sembra andare nel verso giusto, fino a quando Audrey scoprirà che la parte di Edward Lewis, originariamente interpretata dall’incredibile Richard Gere, è stata affidata a Raffaello Bonaventura, attore già molto famoso e con un unico obiettivo: vincere il suo primo Oscar! Audrey non ha grande stima di Raffaello e di certo lavorare insieme a lui non sarà facile, eppure è proprio quando le luci sulla scena si accendono e inizia la recitazione che tutto cambia e tra Audrey e Raffaello inizia a nascere un’incredibile attrazione…

Io amo il cinema e questo libro mi ha permesso di coglierne ogni sfumatura nascosta dall’altra parte della macchina da presa. Le descrizioni incredibilmente accurate dei luoghi e i personaggi ben contestualizzati, insieme ad una serie infinita di citazioni di film celebri, dimostrano come Belle Landa nutra un amore incondizionato per il cinema e il mondo di Hollywood. Tutto ciò aggiunge un punto in più ad una storia già incredibilmente bella, emozionante e super divertente.

Audrey e Raffaello, per quanto possano sembrare agli antipodi, hanno molti aspetti in comune: entrambi hanno alle spalle una situazione familiare, complicata, sono in cerca della fama e vogliono costruirsi una carriera solida e colma di premi. Entrambi hanno caratteri forti e di certo non se le mandano a dire. Entrambi cresceranno e si evolveranno moltissimo durante la narrazione.

Lo stile dell’autrice mi è piaciuto moltissimo: tra salti temporali e POV alternati, la storia di Audrey e Raffaello conquista il lettore divertendolo ed emozionandolo. Proprio nei continui salti temporali tra passato e presente, ho ritrovato molto lo stile di diversi registi famosi di Hollywood e questa caratteristica rende molto intrigante la lettura. Inizialmente, devo confessare, trovavo difficile seguire i salti temporali, ma una volta “trovato il giusto ritmo” mi sono goduta la lettura dalla prima all’ultima pagina.

Questo è il primo romanzo che leggo di Belle Landa e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa! Il suo stile di scrittura è scorrevole e mai noioso, i dialoghi sono ben costruiti e più di una volta mi hanno fatta sbellicare dalle risate. Nel romanzo ho ritrovato molti dei miei film preferiti attraverso le citazioni che Belle ha posizionato all’inizio di ogni capitolo. Un elemento davvero geniale che permette non solo di comprendere ciò che in quel capitolo, a grandi linee, avverrà ma anche di individuare tantissimi titoli di film tutti da scorprire!

Se adorate anche voi il cinema e i romanzi chick-lit, “Ciak, Ti amo!” è il libro che fa per voi. Belle Landa vi farà ridere a crepapelle con i suoi dialoghi puntuti e innamorare di due personaggi straordinari.
Quindi … Silenzio, Motore … Azione. Ciak, si gira!

BELLISSIMO

                                                     

PICCANTE

                                                 

Letizia.

2 thoughts on “Review Party – “Ciak, Ti amo!” di Belle Landa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.